Cari studenti dell’Università del Sannio, docenti, membri del personale, cittadini, curiosi e persone qualsiasi, da ovunque voi veniate per ritrovarvi su questo libero spazio Web, dedicato all’associazione studentesca DEMOS dell’Università del Sannio di Benevento.

Chi scrive questo articolo, l’ultimo di questo sudato, innovativo, riuscito blog, è il suo amministratore unico nonchè ideatore, che vi ha dato vita nell’agosto del 2009 poco dopo il cambio di statuto e denominazione di quella che un tempo era l’associazione Sinistra Universitaria, presso l’Unisannio. Quella svolta portò all’ingresso del progetto associativo DEMOS all’interno della nostra realtà accademica. Un progetto fresco, nuovissimo, con tanto entusiasmo e tante iniziative da portare avanti, facendo leva soprattutto su questo sito Internet, rientrante nell’ambito del Progetto Informazione, per promuoverle tutte.

Nel corso dei mesi, da settembre ad oggi, credo che di iniziative e progetti, di attività e avventure, se ne siano visti tanti e su diversi fronti. Battaglia per la difesa dei diritti degli studenti e stimolo alla collaborazione degli studenti stessi alla risoluzione dei problemi comuni, informazione e diffusione delle idee e della discussione, approfondimento culturale, incontri, svago, socializzazione, momenti unici che hanno segnato la storia come la manifestazione studentesca in difesa del corso in Scienze Politiche dello scorso 12 aprile, e tanto altro ancora. Credo anche che molti saranno rimasti, nonostante tutto, insoddisfatti o colpiti negativamente da tutto ciò, ma questo rientra nel libero gioco delle parti, in quel seme di eterogeneità da cui non può che germogliare, inevitabilmente, la democrazia.

In questa democrazia, in questa idea concreta di libera partecipazione di tutto il corpo studentesco attraverso il motore delle associazioni, DEMOS ci ha creduto moltissimo, e all’interno del progetto DEMOS c’ha creduto soprattutto questo sito.

Oggi però, l’associazione DEMOS ha deciso, per ragioni di organizzazione interna, di cambiare rotta insieme con le persone che adesso ne rappresentano la guida. In questa nuova rotta non rientra la gestione di questo sito e del Progetto Informazione, compreso pure il giornalino “Inform-Azione”, che è arrivato a pubblicare con successo ben 5 numeri. Si tratta di una sospensione del Progetto Informazione a tempo indeterminato, il che comporta la necessaria chiusura per un sito che, proiettato com’è nel panorama di Internet, non potrebbe di certo essere abbandonato per tre o quattro mesi per poi essere ripreso. Una mossa del genere renderebbe necessario ripartire da zero, perciò è più onesto chiudere qui quest’avventura di informazione e conoscenza, nell’attesa che, eventualmente, DEMOS o chi per essa ne intraprenda un’altra simile in un futuro prossimo, quando sarà.

Preciso, per evitare di indurre in fraintendimenti, che l’associazione DEMOS non chiude affatto, ma continuerà ad esistere, seppur sotto diversa direzione e con diverse intenzioni, sempre presso la sua sede al piano terra della Facoltà di Economia, in Via Calandra n°8 a Benevento.

Per me che vi scrivo, nell’annunciarvi l’inevitabile chiusura di questo sito, è importante comunque lasciare un ultimo messaggio a quanti leggeranno, soprattutto agli studenti dell’Università del Sannio. Nella situazione attuale, ci sono le condizioni ideali per avviare un serio progetto associativo: associazioni che dialogano, studenti più svegli e partecipi di un tempo, corpo docente e dirigente comunque disposto ad ascoltare e seguire l’entusiasmo studentesco. Questo accade soprattutto presso la Facoltà di Economia. Ma un progetto associativo nuovo, oggi all’Unisannio, può nascere e svilupparsi soltanto nella consapevolezza che occorre innanzitutto impegno per la diffusione delle informazioni, per la catalizzazione delle conoscenze, per il raccordo tra le istituzioni universitarie ed il corpo studentesco. Un’associazione che non fosse consapevole di questi limiti e di queste necessità, a mio punto di vista sarebbe un’associazione qualsiasi. Niente di più e niente di meno.

Saluto tutti e ringrazio quanti in questi mesi hanno visitato questo sito guardando a DEMOS come al cambiamento, alla rinascita, o comunque a qualcosa di buono, di positivo, di interessante. Mi auguro che l’entusiasmo che è presente ancora in tanti studenti sappia trovare un canale di sbocco e di applicazione, per dare a questa università un degno futuro di crescita e di miglioramento.

«Tutto ciò che è necessario per il trionfo del male, è che gli uomini di bene non facciano nulla» (Edmund Burke).

Simone Aversano